Chi siamo

“Il nostro primo scopo è quello di insegnare a bambini e bambine, uomini e donne, per mezzo della danza. Insegnare danza per far vivere un' esperienza che possa aiutarli a costruire la propria filosofia e il proprio schema di vita. Non dobbiamo, naturalmente, pensare che tutti possano diventare grandi danzatori o che la danza sarà vissuta come una completa esperienza artistica e con la stessa intensità da tutti.
Ma come ogni bambino, indipendentemente dalla possibilità di diventare o meno un artista, ha diritto ad una scatola di matite colorate e a qualche nozione di disegno e uso del colore, così ogni bambino ha diritto a conoscere e utilizzare il proprio corpo, nei limiti delle proprie capacità, per esprimere le proprie personali reazioni di fronte alla vita. Anche se non potrà mai spingere i suoi sforzi abbastanza lontano  da realizzare la danza nelle sue forme più alte,  potrà comunque provare la pura gioia ritmica di un movimento libero, controllato ed espressivo e, attraverso questo, accedere ad un supplemento di vita al quale ogni essere umano ha diritto.”
Margareth H'Doubler

L' associazione sportiva dilettantistica ANTRATTO opera a Vignola  per iniziativa di Laura Zollet e Anetta Lagowska, con il fiducioso intento di divulgare e promuovere l' arte della danza nelle sue diverse forme e manifestazioni.   La scuola si pone come obiettivi fondamentali sia la trasmissione di stili e tecniche di movimento codificati  e storicamente riconosciuti, che l' offerta di esperienze umane significative, di esplorazione e di sensibiltà, di scoperta di un modo diverso di osservare e inventare il movimento, utile a chiunque, a prescindere dal desiderio o meno di diventare danzatore.


L' intento è dunque duplice: da un lato l' insegnamento accurato della tecnica  sia  classica che moderno-contemporanea, in un percorso che conduce dal livello di base, al livello avanzato, sino alla preparazione per audizioni e  concorsi e ad eventuali avviamenti alla carriera professionale. Dall' altro la volontà di non  trascurare il valore educativo della danza come esperienze di vita, come momento di esplorazione e di sensibiltà, di ascolto e di presa di coscienza di sé, utile a chiunque, a prescindere dal desiderio o meno di diventare danzatore.

Martha Grahm diceva: “L'essenza della danza è la sua capacità di esprimere l'uomo, il paesaggio della sua anima.” E i due obiettivi si integrano e arricchiscono a vicenda, attraverso una didattica attenta alla formazione di ogni singolo allievo nella sua globalità psicofisica ed emozionale.   L' augurio è quello di poter parlare a tutti  di danza e attraverso la danza.   Le direttrici artistiche della scuola  hanno tutte una valida e certificata preparazione tecnica e culturale e lavorano in equipe per poter seguire il percorso specifico di ogni singolo allievo.

© Andrej